Skip to content

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO – FINANZIAMENTI A TASSO ZERO FINO A 1,2 MILIONI PER START-UP E IMPRESE FEMMINILI

Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

FINANZIAMENTI A TASSO ZERO FINO A 1,2 MILIONI PER START-UP E IMPRESE FEMMINILI

Finalità

Nuove imprese a tasso zero” ha l’obiettivo di sostenere, in tutta Italia, la creazione di micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età.

Prevede il finanziamento a tasso zero di progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro e può coprire fino al 75% delle spese totali ammissibili. Per il 25% residuo, si richiede il cofinanziamento da parte dell’impresa, con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari.

 Beneficiari delle agevolazioni

  • imprese costituite in società di persone o di capitali, anche cooperative
  • la cui compagine sociale sia composta, in maggioranza, da soci di età compresa tra i 18 e 35 anni oppure da donne di qualsiasi età
  • costituite da meno di 12 mesi
  • che abbiano le dimensioni di micro e piccole imprese
  • possono candidarsi anche le persone fisiche purché si impegnino a costituire la società nel termine di 45 giorni dall’approvazione della domanda di finanziamento
  • che operino in uno dei seguenti settori:
    • produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli
    • fornitura di servizi alle imprese e alle persone
    • commercio di beni e servizi
    • turismo
    • possono essere ammessi anche progetti riconducibili a settori di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditorialità giovanile, nella filiera turistico-culturale e relativi all’innovazione sociale

 Tipologia di investimenti finanziabili

  • suolo aziendale (massimo 10% dell’investimento complessivo agevolabile)
  • fabbricati, opere edili/murarie, comprese le ristrutturazioni (massimo 70% dell’investimento agevolabile per l’acquisto e ristrutturazione di immobili)
  • relative a macchinari, impianti e attrezzature nuove di fabbrica
  • programmi informatici e servizi per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione, commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa (massimo 20% dell’investimento agevolabile)
  • brevetti, licenze e marchi (massimo 20% dell’investimento agevolabile)
  • formazione specialistica dei soci e del personale (massimo 5% dell’investimento agevolabile)
  • consulenze specialistiche

 Tipologia di investimenti NON finanziabili

  • beni acquisiti col sistema della locazione finanziaria, del leasing e del leaseback
  • investimenti di mera sostituzione di impianti, macchinari e attrezzature
  • il cosiddetto “contratto chiavi in mano”
  • commesse interne
  • macchinari, impianti e attrezzature usati
  • costi di esercizio
  • spese notarili
  • scorte, tasse e imposte (l’IVA realmente e definitivamente sostenuta dal soggetto beneficiario è una spesa ammissibile solo se non è recuperabile)

 Agevolazioni concedibili

L’agevolazione consiste in un finanziamento agevolato a tasso zero, della durata massima di 8 anni pari al 75% (fino a € 1.200.000,00) delle spese ammissibili su un programma d’investimenti per complessivi € 1.500.000,00, da rimborsare secondo un piano di ammortamento con rate semestrali.

L’ammortamento può decorrere dal ventiquattresimo mese successivo alla sottoscrizione del relativo contratto.

L’impresa beneficiaria deve assicurare un apporto, mediante risorse proprie, pari al 25% dell’investimento.

Il finanziamento deve essere assistito da ipoteca di primo grado sull’immobile oggetto dell’investimento. L’iscrizione di ipoteca può avvenire anche su immobili non facenti parte del programma di investimento, e la garanzia può anche essere fornita da terzi soggetti.

Grazie alla Convenzione tra ABI, MISE e Invitalia, le imprese beneficiarie possono realizzare i programmi di spesa ammessi alle agevolazioni sulla base di fatture di acquisto non quietanziate, consentendo tempi di realizzazione più rapidi, un impegno finanziario meno oneroso e un pagamento più veloce dei fornitori.

 Modalità di presentazione delle richiesta di agevolazione

Le domande devono essere compilate on line, “Nuove imprese a tasso zero” è una misura a sportello, le domande sono valutate in base all’ordine cronologico di arrivo e non ci sono graduatorie.

La dotazione finanziaria è di circa 150 milioni di euro, le agevolazioni saranno concesse fino a esaurimento dei fondi.

  

Per ulteriori informazioni e/o assistenza contattare la Sede Provinciale della UPAPI CLAAI Benevento ai seguenti recapiti

0824/29845 o 329/2312665

 

Per raggiungerci attivando il navigatore, clicchi sul seguente link

POSIZIONE GPS della Nuova Sede CLAAI BENEVENTO

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *