Skip to content

SAN.ARTI – Assistenza Sanitaria Integrativa per Lavoratori e Titolari dell’artigianato

Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Sanarti

 

San.Arti. è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa per i lavoratori dell’artigianato, in attuazione dell’accordo interconfederale del 21 settembre 2010 e dei contratti collettivi nazionali di lavoro.
San.Arti. si rivolge ai lavoratori delle imprese che applicano i CCNL sottoscritti dalle parti istitutive: Confartigianato Imprese, CNA, Casartigiani, C.L.A.A.I., le organizzazioni sindacali confederali dei lavoratori CGIL, CISL e UIL.
Da pochi mesi ha aperto le iscrizioni anche ai titolari di imprese artigiane, ai soci, ai collaboratori, ai lavoratori autonomi e loro familiari.
Il Fondo SAN.ARTI. fornisce agli Iscritti e agli Aventi Diritto Assistenza Sanitaria coprendo una vasta area di competenze e prestazioni mediche quali:
 
PACCHETTO MATERNITA’ a sostegno economico delle imprenditrici in gravidanza il fondo fornirà per il 3°, 4°, 5°, 6° e 7° mese di gestazione un CONTRIBUTO DI 1000 EURO AL MESE e per il periodo dell’allattamento un CONTRIBUTO DI 400 EURO AL MESE per 6 mesi (superato il periodo di carenza pari ad un anno dalla data di entrata in copertura), a riconoscimento dell’impossibilità di lavorare appieno in tale stato fisico e a tutela della serenità necessaria durante la gravidanza, oltre al rimborso delle visite, ecografie ed analisi e l’indennità per il ricovero in occasione del parto. 
 
NEONATI per la correzione di malformazioni congenite, riscontrate entro il primo anno di vita, il Fondo copre: interventi, visite ed accertamenti pre- e post-intervento nonché spese di vitto e alloggio dell’accompagnatore per il periodo di ricovero effettuati entro i primi 3 anni di vita del bambino. 
 
INDENNITA’DI CONVALESCENZA A SEGUITO DI GRANDE INTERVENTO CHIRURGICO tra quelli in copertura, verranno corrisposti 100 euro al giorno per un massimo di 15 giorni al fine di limitare il peso dell’impossibilità di una ripresa immediata dell’attività lavorativa e favorire il giusto percorso medico di tale ripresa.
La copertura sanitaria dei titolari, dei soci, dei collaboratori e dei lavoratori autonomi si completa con prestazioni che possono essere estese anche ai propri familiari (previa loro iscrizione al Fondo SAN.ARTI), che includono: 
 
PACCHETI DI CHECK-UP: ODONTOIATRICI, CARDIOVASCOLARI, ONCOLOGICI E PER LA SINDROME METABOLICA, pensati per monitorare lo stato di salute e nel riconoscimento dell’importanza della prevenzione al fine del suo mantenimento in buono stato, effettuabili GRATUITAMENTE presso le Strutture Convenzionate
 
DIAGNOSTICA E TERAPIA, VISITE SPECIALISTICHE possibili con azzeramento dei tempi di attesa presso i centri privati al costo di una franchigia minima o con costi sostenuti presso il SSN integralmente rimborsabili
 
TICKET PER DIAGNOSTICA E PRONTO SOCCORSO 
 
IMPLANTOLOGIA ODONTOIATRICA (compresa estrazione denti) per la quale gli Iscritti hanno a disposizione fino a 2800 euro di contributo sul totale del lavoro, oltre che pagata dal Fondo l’avulsione dei denti preparatoria alle cure di Implantologia (superato il periodo di carenza pari ad un anno dalla data di entrata in copertura) 
 
RICOVERO PER GRANDE INTERVENTO CHIRURGICO con estensione della copertura sanitaria fino ai 60 giorni prima e dopo l’intervento per: visite ed accertamenti, assistenza infermieristica, cure riabilitative, trasporto sanitario e rimborso farmaci oltre alle spese legate all’eventuale accompagnatore; nei casi di trapianto sono compresi i costi legati al donatore, per interventi effettuati nelle Strutture Convenzionate. Indennità di ricovero per grandi interventi chirurgici effettuati presso strutture del SSN
 
GRAVE INABILITA’PERMANENTE, causata da infortunio sul lavoro o da gravi patologie previste dal Piano sanitario, con a disposizione una somma UNA TANTUM di € 10.000,00 per le spese sanitarie e/o erogazione di servizi di assistenza (superato il periodo di carenza pari ad un anno dalla data di entrata in copertura)
 
CONSULENZA MEDICO- FARMACEUTICA gratuita
L’estensione della copertura sanitaria anche agli imprenditori artigiani conferma e rafforza quindi una scelta strategica delle Parti Sociali dell’Artigianato: la creazione di un sistema di sanità integrativa esteso a tutti i soggetti del mondo dell’Artigianato.
 
Vi ricordiamo che SAN.ARTI. è un contributo, previsto dai CCNL dell’Artigianato, per cui il datore di lavoro dovrà versare per ogni dipendente (part-time o full time) la quota fissa mensile di € 10,42 tramite il mod. F24 codice ART1 oppure versare € 25,00 in busta paga al lavoratore. 
Inoltre l’azienda che omette il versamento al Fondo SAN.ARTI. è anche responsabile verso i lavoratori non iscritti della perdita delle relative prestazioni sanitarie (sentenza Tribunale di Torino del 15 gennaio 2013). 
 
La quota contributiva prevista per gli imprenditori artigiani, i soci dell’impresa artigiana, i collaboratori dell’imprenditore artigiano e titolari di piccole e medie imprese non artigiane (che applicano i Ccnl previsti all’art.2 del regolamento) è pari a:
 
Età                                                     Quota Contributiva ordinaria annua   
 
uomini: 15 anni – 68 anni                                              € 295   
donne: 15 anni – 68 anni  
 
 
La quota contributiva prevista per i familiari degli imprenditori artigiani, dei soci dell’impresa artigiana, dei collaboratori dell’imprenditore artigiano e dei titolari di piccole e medie imprese non artigiane (che applicano i Ccnl previsti all’art.2 del regolamento) è calcolata sulla base della fascia di età, secondo il seguente schema:
 
 
Gruppi            Età                          Quota Contributiva
                                                                   ordinaria annua   
 
A – 0-12 mesi prestazioni neonati    a carico dell’iscritto (titolare/soci/collaboratori)
B – 12 mesi e un giorno – 14 anni                      € 110   
C – uomini: 15 anni – 67 anni                            € 175
     donne: 15 anni – 67 anni  
 
I soggetti sopra menzionati potranno aderire a SAN-ARTI, su base volontaria.
Ove tale adesione venga perfezionata entro il prosssimo 15 dicembre 2014 , il diritto alle prestazioni sanitarie integrative sopra menzionate potrà decorrere sin dal prossimo 1° gennaio 2015.
A regime invece, per gli anni successivi, per poter aver diritto alle prestazioni stesse l’iscrizione a SAN-ARTI , dovrà essere effettuata tra il 1° giugno ed il 31 ottobre dell’anno precedente.
 
Per gli artigiani della Campania è  attivo presso l’EBAC (Ente Bilaterale Artigianato Campano) sito in Napoli piazza Garibaldi 80 tel. 081/5535405 mail: segreteria@ebac-campania.org, lo sportello operativo regionale SAN.ARTI. al quale potranno rivolgersi le aziende artigiane della Campania per informazioni, ed i dipendenti accreditati per tutte le operazioni relative alle loro pratiche, compreso l’iscrizione volontaria per i familiari.
Orario e giorni di apertura. Lo sportello, almeno nella fase iniziale, sarà aperto nei giorni di martedì e giovedì ed osserverà i seguenti orari: 8.30 – 10.30. 

Per gli approfondimenti del caso:  sito web di SAN.ARTI. www.sanarti.it o gli uffici della CLAAI Benevento Via Almerico Meomartini 80, tel. 082429845.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *