Skip to content

INPS: CONGEDI PARENTALI, PERMESSI LEGGE 104, BONUS BABY-SITTING E VALIDITÀ DEL DURC

Condividi l'articoloShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

 

L’INPS, a seguito dell’emanazione del DL “Cura Italia, ha chiarito il funzionamento dei nuovi congedi parentali, dei permessi garantiti dalla legge 104 e il funzionamento del bonus baby-sitting, inoltre, ha emanato un provvedimento con cui prolunga la validità dei DURC in scadenza.

CONGEDI COVID-19

Si tratta di un congedo straordinario di massimo 15 giorni complessivi fruibili, in modalità alternativa, da uno solo dei genitori per nucleo familiare, per periodi che decorrono dal 5 marzo al 3 aprile.

I beneficiari sono i genitori:

  • Lavoratori dipendenti privati;
  • Lavoratori Iscritti in via esclusiva alla Gestione separata INPS;
  • Lavoratori Autonomi iscritti alle gestioni dell’INPS;
  • Lavoratori dipendenti Pubblici.

PERMESSI EX L. 104/92 COVID-19

È previsto un incremento dei giorni di permesso retribuiti, infatti, in aggiunta ai 3 giorni mensili già previsti dalla legge n. 104/92 (3 per il mese di marzo e tre per il mese di aprile), i lavoratori, già beneficiari dei permessi, potranno fruire di ulteriori 12 giorni complessivi per i mesi di marzo e aprile. Tali giorni, anche frazionabili in ore, possono essere fruiti consecutivamente nello stesso mese.

Possono beneficiare dei permessi:

  • I lavoratori dipendenti privati che assistono un familiare con handicap grave;
  • I dipendenti pubblici, i quali però non devono presentare domande all’INPS ma alla propria amministrazione pubblica.

BONUS PER SERVIZI DI BABY-SITTING COVID-19

Il decreto Cura Italia ha previsto, in conseguenza dei provvedimenti di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole, la possibilità di fruizione di un bonus per i servizi di baby-sitting, per le prestazioni effettuate nei periodi di chiusura scolastica.

Il bonus spetta:

  • ai genitori di figli di età inferiore a 12 anni alla data del 5 marzo 2020, anche in caso di adozione e affido preadottivo;
  • oltre il limite d’età di 12 anni, in presenza di figli con handicap in situazione di gravità, purché iscritti a scuole di ogni ordine grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale;

Il Bonus è erogato mediante libretto famiglia di cui di all’articolo 54-bis della legge 24 aprile 2017, n. 50.

CLICCA QUI PER SCARICARE LA COMUNICAZIONE INTEGRALE DELL’INPS

 Per qualunque chiarimento sui nuovi strumenti per le famiglie e per richiederne l’attivazione, non esitate a contattare il nostro patronato INPAL al numero 3385433430 o scrivendoci all’indirizzo info@claaibenevento.it

 

COMUNICATO INPS SU DURC EX ART.  103 COMMA 2 DEL DL 18/20

Si comunica che i Documenti attestanti la regolarità contributiva denominati “Durc On Line” che riportano nel campo “Scadenza validità” una data compresa tra il 31 gennaio 2020 e il 15 aprile 2020 conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020 come previsto dall’articolo 103, comma 2, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18. Nel caso di nuova richiesta di verifica di regolarità contributiva, gli utenti dovranno utilizzare la funzione di “Richiesta regolarità” che consente la memorizzazione dei dati del richiedente utilizzabili dall’Inps per eventuali comunicazioni relative alla richiesta. La funzione di “Consultazione”, viceversa, non registra alcuna informazione di dettaglio del richiedente​”

Per le nuove istanze per DURC scaduti prima del 31/01/2020, la verifica di regolarità va fermata al 31/08/2019. In questa fase, in attesa della circolare, si è deciso di considerare sufficiente la sola richiesta di dilazione presentata all’agente di riscossione ai fini Durc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *